Comparatori online di luce e gas: scegliere la migliore tariffa evitando le insidie

Il libero mercato energetico ha aperto le porte ad una sana concorrenza sui prezzi di luce e gas e sono moltissimi i gestori di energia che, mediante comparatori online, mirano a proporre “la tariffa più vantaggiosa” o “il prezzo energetico più basso”.

Ma è davvero così? Come funzionano i comparatori online e quali sono i veri parametri per scegliere un gestore di energia davvero conveniente?

 


 

Quella dei comparatori online rappresenta una novità degli ultimi anni. Siti molto utili, sui quali è possibile effettuare ricerche su molte categorie di mercato (operatori energetici e internet, telefonia, tecnologia, etc.), e selezionare il prodotto più conveniente per passare ad un nuovo gestore in tutta sicurezza.

Data la rilevanza di questi siti, molti i gestori di energia hanno scelto di investirvi, ponendosi da subito un primo, fondamentale, quesito: come arrivare tra i primi risultati?

Per farlo esistono diversi modi. Vediamoli insieme.

La “stima” del prezzo

Per ogni utente, il primo fattore interessante nella ricerca di un gestore è senza dubbio quello del prezzo. Per questo molte tariffe presenti sui comparatori online appaiano al netto di altre spese per far apparire i prezzi “più bassi”.

Leggi quindi sempre con attenzione e cerca di capire se la tariffa proposta sia comprensiva di deposito cauzionale, costi di attivazione, costo componente energetica e servizio clienti gratuito.

Inoltre, spesso i prezzi “stimati” presenti sui comparatori vengono proposti come un fisso mensile, cosa assolutamente non vera. Non è possibile pagare lo stesso importo in bolletta ogni mese, ma è possibile scegliere una tariffa energetica dal costo componente bloccato. Una tariffa, cioè, che mantenga questa specifica voce di spesa invariata nel tempo, indipendentemente dai trimestrali aggiornamenti di mercato sanciti dall’ARERA, l’Autorità di Regolazione Energia Reti e Ambiente.

Per questo motivo, non basarti esclusivamente sul prezzo dei diversi risultati. Cerca piuttosto di capire se prevedano costi nascosti, o dichiarati in maniera poco chiara, e scegli sempre una tariffa dal costo componente bloccato, per assicurarti che quella voce di spesa non ti riservi sorprese.

La “stima” del consumo

Quando effettui una ricerca su un comparatore online per la tua utenza energetica ti viene solitamente richiesto di inserire una stima dei tuoi consumi annuali, in base al numero di componenti del nucleo familiare e degli elettrodomestici che possiedi.

Si tratta di una stima generica, utile per iniziare ad orientarsi, ma non fedelissima. Sono infatti molteplici i fattori di cui questa stima può non tenere conto (potenza degli elettrodomestici, frequenza di utilizzo, etc.) e per questo offrire una soluzione non in linea con i tuoi effettivi consumi.

Le inserzioni a pagamento

Molti gestori sfruttano la possibilità di apparire tra i primi risultati delle ricerche mediante inserzioni a pagamento. Una pratica del tutto legale, ma fuorviante ai fini della ricerca di una tariffa che sia davvero conveniente. Fai molta attenzione.

Costi accessori e servizi post-vendita

Molti gestori di energia offrono servizi di assistenza al cliente solo a pagamento, non hanno un numero verde, un’app per verificare i consumi e altri servizi accessori oggi indispensabili.

Un disservizio che si traduce spesso in un vero e proprio disagio, come testimoniano queste recensioni trovate online, redatte da utenti che hanno sottoscritto offerte dal prezzo “vantaggioso”, trovandosi poi pentiti della scelta:

Ma allora, come scegliere il gestore di energia più conveniente?

Solo tu conosci i tuoi consumi e il valore che riservi ad un servizio post vendita che sia davvero efficiente in caso di necessità con la tua utenza energetica.

In generale, quando scegli una nuova tariffa energetica su un comparatore online, dovresti sempre orientarti su un’offerta che offra:

  • Deposito cauzionale incluso;
  • Costo componente bloccato per almeno 1 anno;
  • App e/o sportello online per gestire il tuo conto energia;
  • Numero verde riservato ai clienti;
  • Un servizio clienti gestito in Italia.

Se desideri altri suggerimenti per aderire in sicurezza al libero mercato energetico compila il form qui di seguito e ricevi gratis il video10 consigli per scegliere il gestore di energia più conveniente”.

Ricevi gratis il video: “10 consigli per scegliere il gestore di energia + conveniente”

Post suggeriti