Che l’Abruzzo sia una terra di grandi emozioni è indiscutibile. Già sul finire dell’800 erano molti gli esploratori, scrittori, ricercatori e artisti che giungevano in questa Regione da ogni dove, attratti dalla sua natura selvaggia, e dai suoi panorami mozzafiato.

Un Abruzzo al tempo stesso rilassante e divertente, che con la bella stagione torna a riempirsi di appuntamenti imperdibili da chi intende vivere il brivido di scoprire i suoi territori e le sue attività più avventurose.

Trekking, canoa e kitesurf, ma anche bunjee jumping e parapendio: gli sport estremi in Abruzzo rappresentano una novità degli ultimi anni, che attirano e incuriosiscono un pubblico di giovanissimi (ma non solo!), proveniente da ogni dove!

Dopo il viaggio attraverso le bellezze del Molise, torniamo quindi in Abruzzo, alla scoperta delle attività più avventurose da poter intraprendere nella Regione!

Parco avventura Majella

Si tratta del Parco Avventura più grande d’Italia, e si trova a Guardiagrele (CH), in località Piana delle Mele, ai piedi della Majella.

Oltre 250 giochi, tra percorsi sospesi sugli alberi, tunnel, ponti tibetani e passerelle, tutto in sicurezza e sotto la supervisione dello staff del Parco, nella suggestiva cornice del Parco Nazionale della Majella.

Un’attività adatta anche ai più piccoli, e alle famiglie con bambini, per i quali sono riservati percorsi in linea con la loro età e le loro capacità.

Sul sito del Parco Avventura è presente un tour virtuale per scoprire i percorsi e le attività, e tutte le informazioni utili per prenotazioni e calendario eventi.

Kitesurf

Una variante del surf con l’aggiunta di una sorta di “aquilone”, che permette di avanzare planando sull’acqua.

Si tratta di uno sport diffusissimo in altri Paesi che sta raggiungendo una certa popolarità anche sulla costa adriaticaScuole e corsi di Kitesurf in Abruzzo si trovano si trovano oggi sulle spiagge teramane di Alba Adriatica, Giulianova, Roseto degli Abruzzi e Silvi Marina, a Pescara, e sui litorali di Ortona, San Vito Chietino e Vasto.

Una disciplina non adatta ai periodi di alta stagione, quando le località balneari sono più frequentate, ma che in periodi di transizione regalano grandi emozioni e rappresentano un’attività fisica completa e genuina!

Bungee Jumping

Per veri amanti del brivido. Da qualche anno è lo sport estremo più conosciuto, amato e diffuso in Abruzzo, grazie all’impegno dello staff che gestisce il bungee center del Ponte di Salle, il più grande dell’Italia centro-meridionale.

Un salto di 100 metri, imbracati con una corda elastica: una disciplina in grado di donare fortissime emozioni, e che per questo spaventa ed attrae avventori da tutto il Paese.

100 metri di adrelina pura!” (così lo descrivono gli stessi organizzatori) nella splendida cornice del Parco Nazionale della Majella, tra boschi cedui e piccoli borghi tutti da visitare, come quelli di Caramanico Terme, Roccamorice, San Valentino in Abruzzo Citeriore e Salle.

Imperdibile!

Parapendio

Nella stessa zona del salto con la corda elastica si trova inoltre un’importante stazione di volo con il parapendio. A Tocco da Casauria, infatti, si trova una delle zone di lancio col parapendio più note in Abruzzo.

Sorvolare i paesaggi del Morrone e della Majella a circa 1.000 mt di altezza è forse un’esperienza irripetibile, che è possibile praticare da soli, per i veterani in possesso di regolare patentino di volo, o in compagnia di un istruttore.

Altre famose zone di lancio in Abruzzo per gli amanti del parapendio sono Passocardone (PE), Calascio (AQ), Villa S. Lucia (AQ), Cannatina Brittoli (PE), Colle delle Vacche – Sulmona (AQ), Monte Cristo – Assergi (AQ), Ioannella – Roiano (TE).

Arrampicata (Climbing)

Per gli amanti delle pareti verticali l’Abruzzo è una terra tutta da scoprire. Le sue numerose falesie regalano suggestioni senza tempo, e sono frequentatissime da scalatori in erba (sempre affiancati da istruttori) e professionisti di questo sport.

Ovindoli, Scanno, Fara San Martino, San Panfilo d’Ocre, Roccamorice le località più note, alle quali si aggiungono Capestrano, Pennapedimonte e le numerose pareti del Gran Sasso d’Italia.

Il climbing in Abruzzo è una disciplina nota e molto amata, e in molte città e paesi abruzzesi sono presenti palestre con pareti attrezzate e appuntamenti in natura per chi pratica questo sport.

Rafting e canoa

Cosa sceglieresti tra un’avventurosa e rapida discesa in kayak e una dolce e tranquilla escursione in canoa? Perché scegliere? In Abruzzo sono possibili entrambe!

La prima in compagnia dello staff di Abruzzo Rafting di Civitella Messer Raimondo (CH), che ti guideranno in una coinvolgente esperienza lungo le rapide del fiume Aventino. La seconda insieme ai ragazzi della Cooperativa Il Bosso di Bussi sul Tirino, che ti guideranno lungo un placido e rilassante itinerario tra gli scorci incontaminati del fiume Tirino, vera e propria oasi di pace e biodiversità.

Due esperienze diametralmente opposte, in grado di regalare però un’unica, grande, emozione: scoprire l’essenza di una Regione unica, dalle mille sfaccettature!

Paracadutismo sportivo

Cosa sceglieresti tra un’avventurosa e rapida discesa in kayak e una dolce e tranquilla escursione in canoa? Perché scegliere? In Abruzzo sono possibili entrambe!

Un tuffo nel vuoto da non dimenticare, condiviso con un membro dello staff della scuole di paracadutismo sportivo. Un attimo di autentica adrenalina in grado di risvegliare il corpo e la mente!

Ti senti abbastanza temerario? 🙂