Si è svolta anche quest’anno, nella splendida cornice dell’Aurum di Pescara, una nuova edizione di Innovazioni, il premio per promuovere le idee di giovani imprenditori, studenti e start-up.


L’Italia dell’imprenditoria giovanile è un universo dinamico, fatto di piccole/grandi eccellenze in movimento ma troppo spesso sottovalutate. Nel nostro Paese, 1 impresa su 3 è condotta da individui sotto i 35 anni. Ragazzi e ragazze con competenze nel digitale e una formazione spesso sopra la media, veri protagonisti del mondo del lavoro di oggi ma, soprattutto, di domani.

È col desiderio costante di sostenere i territori in cui operiamo, restando accanto a tutte quelle realtà in grado di generare valore, che come Metamer abbiamo partecipato anche quest’anno alla nuova edizione di Innovazioni 2019. Un evento promosso da Confindustria Chieti – Pescara incentrato sulla valorizzazione di progetti innovativi presentati da aziende, PMI, gruppi universitari e start-up.

Lo abbiamo fatto istituendo anche quest’anno un Premio Metamer, scegliendo il tema della connessione tra laureandi e aziende. Un’intuizione volta a migliorare il rapporto tra i giovani e il mondo del lavoro, creando nuovi canali di dialogo tra questi e le aziende. Moltissime le proposte,originali, creative e tecnologiche, delle quali una sola è salita sul podio.

Dopo “Kuriosa” nel 2017 e TOMMI Game nel 2018, il 2019 è stato l’anno di DUING, una piattaforma online innovativa e dinamica mirata a fornire un servizio per le imprese valorizzando le competenze dei nuovi professionisti digitali.

Che cos’è DUING: progetto vincitore del Premio Metamer Innovazioni

Una piattaforma di recente sperimentazione, che in pochi mesi ha già acquisito oltre 10.000 utenti e che unisce il bisogno delle aziende di conoscere e intercettare le esigenze dei millennials a quelle degli stessi giovani, studenti o neolaureati, che possono guadagnare mentre imparano a confrontarsi con le dinamiche del mondo del lavoro.

A svilupparla tre giovanissimi imprenditori: Andrea Zangiacomi, 28 anni e CEO di Duing, con esperienza maturata nella sede Unilever di Rotterdam dove, insieme ai colleghi Angelica Peretti, 26 anni e Saverio Mirto, 27 anni, si occupava di campagne di comunicazione rivolte ai più giovani.

L’intuizione nasce quando “abbiamo compreso l’esigenza delle multinazionali di connettersi ai millennials e le loro esigenze, che poteva essere soddisfatta solo lasciando spiegare agli stessi giovani quale fosse il modo migliore di comunicare con la loro generazione”.

Sempre a detta di Zangiacomi, il riscontro è stato immediato e molto positivo, riuscendo in poco tempo a catturare l’attenzione di numerose aziende partner e colossi come LIDL Italia, che ha scelto di effettuare oltre 15 ricerche di mercato attraverso la piattaforma.

Attualmente, il 65% degli iscritti a DUING è composto da studenti universitari, 35% dei quali in cerca di una nuova occupazione. La partecipazione degli utenti ha interessato grandi brand come Nike, Mondadori e IKEA, che hanno già generato compensi per gli utenti più attivi, erogati in crediti e buoni da 5€-20€ fino a 500€-800€.

Campioni di Innovazioni 2019: i progetti vincitori

Ad aggiudicarsi il primo premio del concorso Innovazioni 2019 è stato invece Help Med360 di Lab, un’APP che consente archiviazione di diagnosi, valutazioni mediche degli utenti registrati ma soprattutto di registrare e gestire la propria storia medico/sanitaria con possibilità di condividerla con familiari e personale medico.

Tra i progetti orientati al settore industriale, menzione speciale ha riguardato CTRL+PAINT, progetto della Tekno Idea per il controllo automatico di linee di produzione e difetti di verniciatura industriale. Un sistema che permette la gestione in tempo reale della verniciatura della carrozzeria di auto e altri mezzi, indipendentemente dalla superficie da verniciare, dal tipo e dal colore della vernice. Un progetto molto competitivo rispetto ad altri strumenti equivalenti sviluppati da altre aziende in tutto il mondo.

Creare valore e supportare i nuovi talenti per dare energia al Paese

Come Metamer abbiamo una mission ambiziosa: condividere la nostra energia. Non solo materialmente, offrendo ai nostri clienti la possibilità di scegliere offerte energetiche trasparenti con innumerevoli vantaggi per i propri consumi e la gestione degli stessi.

Dare energia significa offrire il nostro contributo per la creazione di sinergie finalizzate a migliorare la qualità della vita di tutta la comunità. Significa supportare quanti creano valore nel nostro territorio, in termini di cultura, lavoro, tradizioni.

Per questo Metamer è sempre accanto alle realtà dei territori in cui operiamo, convinti che, al pari della felicità, l’energia sia tale solo se condivisa!