Gas e Luce, le 10 regole per spendere meno sia in Estate che in Inverno

offerte energia casa

Secondo il Censis, il 30% dei consumi elettrici domestici degli italiani va disperso ogni anno tra cattiva gestione, mancati investimenti in efficientamento energetico o scarsa manutenzione di impianti e dispositivi. Un aspetto che incide fortemente, oltre che sull’ambiente, anche sui consumi in bolletta. Questo perché risparmiare energia è una pratica legata anche a buone abitudini e ad un po’ di sano buon senso.

Una pratica, da apprendere e insegnare, migliorando la gestione dei consumi di luce e gas in modo continuo e graduale, per risparmiare sulle bollette e fare la propria parte per un mondo più sostenibile

Vediamo allora 10 pratici consigli per risparmiare energia in estate e in inverno che è sempre bene tenere a mente quando si parla di risparmio di energia in casa!

1) Risparmiare sul riscaldamento, come?

Riducendo di un solo grado la temperatura impostata sul termostato di casa è possibile risparmiare anche il 5% dei consumi. Tre gradi, quindi, corrispondono al 15% in meno in bolletta.

Non male, vero? Ovviamente, non sempre è possibile ridurre la temperatura in casa, specie per persone particolarmente sensibili al freddo, o in presenza di anziani, invalidi o bambini. In molti casi, però, capita di impostare una temperatura più alta solo per l’abitudine di girare per casa a maniche corte anche in inverno, quando un semplice maglione di lana potrebbe fare la differenza! 

2) Risparmiare elettricità: inizia dalle lampadine

Le lampadine a risparmio energetico consentono di risparmiare anche il 90% dei consumi rispetto ad una lampadina tradizionale. I punti luce sono praticamente ovunque nelle nostre case: sostituendo tutte le lampadine con quelle a risparmio energetico è sicuramente il primo passo per iniziare a risparmiare elettricità tutto l’anno.

3) Manutenzione impianti elettrici, di climatizzazione e elettrodomestici

Spesso si sottovaluta l’importanza di eseguire una costante manutenzione di impianti elettrici e del condizionatore (per la caldaia, invece, è obbligatorio). Una manutenzione anche solo annuale consente, per esempio, di individuare possibili dispersioni di energia, che fanno alzare il costo della bolletta senza spesso rendersene conto. 

Allo stesso modo, una corretta pulizia del condizionatore e di grandi elettrodomestici come forno, lavatrice e frigorifero (sbrinatura) permette a questi dispositivi di lavorare meglio consumando meno, contribuendo inoltre ad una gestione più salubre degli stessi.

4) Risparmiare sugli elettrodomestici

Utilizzare gli elettrodomestici in modo corretto è un aspetto che viene spesso ignorato, magari per mancata informazione o semplice pigrizia. È sempre importante leggere bene il manuale d’uso di ogni elettrodomestico, memorizzando funzioni e impostazioni più in linea con i propri consumi.

Oltre a questo, è sempre bene ricordare tre semplici regole:

5) Infissi a taglio termico: risparmiare sul riscaldamento

Quella degli infissi è una questione di primaria importanza. Si stima, infatti, che attraverso spifferi o infissi non a taglio termico sia possibile disperdere fino al 50% dell’aria calda presente in casa. Una situazione che, in inverno, si traduce nella peggiore condizione di spreco: casa fredda e bolletta alta!

Fortunatamente, nell’ultimo anno, insieme alle tante misure previste per interventi di efficientamento energetico, è stata introdotta nell’incentivo EcoBonus anche la sostituzione o installazione di infissi con uno sconto del 50%, proprio come avviene per la caldaia o il condizionatore.

6) Evita l’asciugatura in lavastoviglie

Per l’asciugatura delle stoviglie, la lavastoviglie impiega quasi il 50% del consumo di un programma. Vale a dire che lavando le stoviglie in modalità “Eco”, o semplicemente interrompendo l’asciugatura quando inizia il suo ciclo, è possibile dimezzare i consumi di utilizzo di questo elettrodomestico

Lasciare asciugare le stoviglie all’aria, tirando fuori il carrello dalla lavastoviglie, permette quindi un gran risparmio!

7) Installare valvole termostatiche

Differenziando il livello di temperatura su ogni termosifone, o altro dispositivo di climatizzazione, grazie all’installazione di valvole termostatiche è possibile risparmiare anche il 40% sul costo del riscaldamento.

Questo, unito ad infissi a taglio termico, all’abbassamento di uno o due gradi sul termostato e a una caldaia di nuova generazione si traduce in un notevole risparmio annuo sulla bolletta del gas!

8) Eco Bonus Caldaia per risparmiare su installazione e consumi

Il risparmio netto di una caldaia a condensazione, o di nuova generazione, rispetto ad una caldaia tradizionale è ormai noto. La caldaia riveste un ruolo chiave per la spesa energetica complessiva dell’abitazione, soprattutto in termini di consumo di gas.

Con il bonus caldaie è possibile risparmiare fino al 65% sull’acquisto di una nuova caldaia, con tutti i benefici in termini di efficientamento energetico.

9) Spegnere il “puntino rosso” dei dispositivi elettronici

Quando pensiamo che TV, decoder, computer o altri apparecchi elettronici siano spenti, in realtà potrebbero solo essere in stand by. Questo significa che consumano una piccola quantità di energia in modo continuo, rappresentata dal classico “puntino rosso”. Una dispersione non necessaria che può comportare una spesa fino a 80€ l’anno!

Molto meglio dotarsi delle classiche prese con interruttore, da accendere solo all’abbisogna.

10) La migliore offerta luce e gas casa

Quando si parla di “migliore offerta gas e luce per casa” si fa quasi esclusivamente riferimento al prezzo al kilowatt o al metrocubo di gas. Ma questo non sempre rappresenta un buon parametro di scelta. 

Molti fornitori, sapendo che l’interesse del pubblico è rappresentato solo da questo fattore, possono “nascondere” dietro un prezzo basso tutte le altre voci di spesa che andranno a rincararlo.

Quante volte ti è capitato di sottoscrivere un’offerta (non solo energetica, ma anche telefonica, internet e così via) pensando fosse conveniente, ma che poi non si è rivelata tale? Se non sei soddisfatto/a della tua attuale tariffa luce e gas e desideri ricevere una proposta basata sui tuoi consumi reali, scrivici per riceverla senza impegno!

Scopri le offerte energia e gas casa di Metamer!

Metamer è un’azienda del libero mercato energetico che offre energia green e tariffe gas competitive e pensate per le esigenze di famiglie e imprese. Inoltre, i nostri servizi di gestione consumi da remoto, con app, sportello online, WhatsApp e numero verde gratuito gestito direttamente ti permettono di scegliere un’offerta vantaggiosa e comoda per te!

Compila il form per ricevere un’offerta energetica basata sui tuoi consumi reali!

Costo energia elettrica seconda casa: difendersi dai rincari bollette luce e gas

Quella del 2022 sarà l’estate più cara degli ultimi anni. A dirlo è il Codacons, in una nota che ribadisce come a rincarare non siano stati solo i prezzi dell’energia, lievitati dopo lo scoppio del conflitto in Ucraina, ma anche il costo di ombrelloni, menù di ristoranti, alloggi vacanze e altre voci di spesa.

Il costo dell’energia per le seconde case non ha subito ulteriori rincari rispetto al resto dei trend di settore ma, per chi è proprietario di una casa vacanze o anche di una semplice seconda casa in città, è un momento importante per fare mente locale sulla propria tariffa energetica.

Energia elettrica seconde case: perché costa di più?

Come abbiamo spiegato in un altro articolo, per le tariffe energetiche di seconde case o case vacanze viene applicata la cosiddetta “tariffa non residenti”, più alta rispetto ad un’offerta energia per prima casa. Questo perché nel calcolo del prezzo finale di questa tariffa vengono applicati oneri diversi, come stabilito a livello legislativo dall’Autorità per l’Energia e dal governo italiano.

Una maggiorazione di spesa che, quindi, non dipende dai fornitori di energia, tutti soggetti in modo indiscriminato all’applicazione degli oneri aggiuntivi sulla luce (sul gas, invece, questa distinzione non è presente). Pertanto, per individuare l’offerta energia per seconde case più conveniente è importante basarsi anche su ulteriori fattori, oltre il prezzo. Tra questi: la semplicità e rapidità dell’attivazione, la possibilità di gestire i consumi da remoto e ricevere la bolletta in formato elettronico via mail (molto importante per le seconde case) insieme ad altri eventuali vantaggi aggiuntivi.

Metamer, per esempio, ti offre la possibilità di recuperare il costo di attivazione contatore e beneficiare di un bonus fedeltà di 35€ euro l’anno direttamente in bolletta per luce e gas!

Come difendersi dai rincari energia per le seconde case

Quando si riflette sulla migliore tariffa energia elettrica per seconde case è opportuno valutare aspetti come:

  • la frequenza dei consumi che avviene all’interno dell’abitazione (se stagionale, settimanale o di altro tipo);
  • l’incidenza dei consumi stagionali (in inverno e in estate);
  • la necessità energetica, in termini di fruizione (per esempio, più bassa per case al mare, dove il grosso della spesa si concentra nelle ore serali).

Tutti questi fattori, unitamente al consumo complessivo annuo calcolabile nei riepiloghi delle bollette, possono restituire un quadro chiaro del fabbisogno energetico, utile ad orientarsi nella scelta della tariffa. Per le seconde case, ancor più delle prime abitazioni, può essere utile rivolgersi a consulenti energetici in grado di suggerire l’offerta luce più conveniente per case vacanze, seconde case in affitto o immobili non residenziali.

Bonus seconde case: risparmio energetico

Tra gli incentivi per riqualificazione energetica rientrano anche le seconde case, con possibilità di beneficiare (tra gli altri) del Superbonus, dell’ Ecobonus e del Bonus Ristrutturazioni.

Con l’Ecobonus, in particolare, è possibile sfruttare la possibilità di beneficiare di uno sconto fino al 65% per installazione o sostituzione di caldaie e condizionatori, anche per seconde case. Un incentivo che con Metamer puoi sfruttare al massimo, grazie alla possibilità di includere nel tuo pacchetto due caldaie o due condizionatori (per esempio per prima e seconda casa) con vantaggi aggiuntivi oltre lo sconto del bonus!

Attivazione contatore seconde case: con Metamer Start è più semplice!

Con Metamer Start puoi attivare il contatore di prime e seconde case in modo più veloce, semplice e dinamico! I nostri servizi di attivazione sono più rapidi rispetto a molti altri fornitori di energia, in quanto presidiamo direttamente l’aspetto relativo all’attivazione, senza intermediari!

In più, con Metamer Start recuperi al 100% in due anni il costo di attivazione contatore e ottieni fino a 35 euro di bonus fedeltà direttamente in bolletta per luce e gas. per ogni anno che resti con noi!

Bonus Condizionatori – 65% e cosa valutare quando lo installi e cambi fornitore di energia

miglior condizionatore

Il bonus condizionatori rientra tra le misure del cosiddetto EcoBonus, attraverso il quale è possibile installare o sostituire anche la caldaia, entrambi con uno sconto dal 50% al 65% sul prezzo finale. In linea di massima, tutti gli interventi concessi dal bonus mirano alla riqualificazione energetica dell’immobile e comprendono, per questo, anche la sostituzione degli infissi o l’installazione di tende parasole.

Lo sconto viene calcolato al 65% se il nuovo dispositivo (caldaia o condizionatore) va a sostituirne uno già presente con un modello di classe A o superiore, o al 50% se il dispositivo viene invece installato ex-novo, per esempio nel caso di nuova abitazione. 

Lo sconto concesso dall’Ecobonus per installazione o sostituzione di caldaie e condizionatori è cumulabile con altri incentivi, per esempio il Bonus Ristrutturazioni, e spendibile anche più volte, a condizione che ogni intervento migliori il risparmio energetico rispetto al dispositivo precedentemente installato. 

Come avviene lo sconto dell’Ecobonus?

Lo sconto del 50% o 65% concesso dall’Ecobonus può essere applicato tramite cessione del credito o sconto in fattura. Con lo sconto in fattura, il cliente beneficia dello sconto immediato sul prezzo finale del lavoro, da parte della ditta che si occupa dell’intervento.

Per richiedere lo sconto è necessario compilare la relativa modulistica da inviare all’Agenzia delle Entrate. Pratiche, non sempre semplici da compilare in modo corretto e che, in caso di errore, potrebbero comportare l’impossibilità di beneficiare nuovamente dell’incentivo.

Lo sconto previsto dal nuovo Ecobonus viene applicato sul prezzo finale del lavoro, effettuato da tecnici installatori professionisti selezionati dal cliente in base al miglior preventivo ricevuto. Il preventivo viene stilato a fronte di un primo sopralluogo, finalizzato a valutare la fattibilità del lavoro. Ma attenzione: non tutti i professionisti offrono le medesime condizioni di preventivazione. Alcuni potrebbero richiedere un contributo spese per effettuare il sopralluogo necessario a stilare il preventivo, o altre condizioni relative all’installazione (come l’obbligo di passare gas e luce al fornitore che si occupa del lavoro) non uguali per tutti.

Cosa valutare prima di cambiare condizionatore?

Se stai pensando di installare il climatizzatore o sostituire quello vecchio che hai già ecco alcune cose da tenere in considerazione prima di farlo:

  • potenza del condizionatore
    è espressa in BTU, ed è importante che sia sempre calibrata alle dimensioni dell’ambiente che andrà a climatizzare. Scopri di più in questo articolo;
  • funzioni del climatizzatore
    spegnimento automatico, split, timer, funzione eco o risparmio energetico, livelli di ventilazione, autopulizia sono tutti piccoli aspetti in grado di fare la differenza in termini di scelta;
  • caratteristiche del condizionatore
    garanzia, assistenza post vendita, presenza di unità esterna, semplicità di smontaggio per pulizia e manutenzione, disponibilità di ricambi e silenziosità sono altri parametri importanti.

Nella scelta è bene ricordarsi che il “miglior condizionatore” è sempre quello più adatto alle tue esigenze.

Oltre a questi fattori è fondamentale tenere a mente che per una nuova caldaia o condizionatore con sconto Ecobonus è possibile valutare la convenienza dei pacchetti all-inclusive offerti da molti fornitori di energia. In questo modo il disbrigo delle pratiche, l’assistenza e la selezione dei tecnici installatori avviene in modo agevolato, spesso senza costi aggiuntivi per il cliente finale.

bonus climatizzatori

Cambiare condizionatore con fornitore di energia: cosa sapere

La comodità di aderire all’Ecobonus tramite il proprio o altro fornitore di energia sta in una maggiore semplificazione e sicurezza in termini di disbrigo pratiche, consulenza, assistenza, realizzazione del lavoro e selezione del modello del dispositivo. 

Affidandoti ad un fornitore di energia gran parte del lavoro avviene in modo automatico, più sicuro e controllato, senza rischi di problemi nella compilazione delle pratiche, nello smaltimento dei vecchi dispositivi, nell’installazione e, fondamentale, nell’ottenimento dello sconto.

Tuttavia, non tutti i fornitori di energia offrono gli stessi pacchetti o le stesse condizioni per l’installazione o la sostituzione di caldaie e condizionatori. Alcuni, come detto, potrebbero richiedere un contributo spese al cliente per sopralluogo e preventivo. Altri, l’obbligo di passare le proprie utenze luce e gas per poter accedere allo sconto, o quello di installare un condizionatore di marca o modello specifico, magari non in linea con le esigenze del cliente, senza possibilità di scelta. 

Metamer invece ti offre la possibilità di rivolgerti a installatori professionisti in grado di offrirti consulenza, sopralluogo e preventivo gratuiti, insieme a tanti altri incredibili vantaggi.

Con Metamer puoi metterti comodo!

Metamer è il fornitore di energia che ti consente di installare o sostituire caldaia e condizionatore con sconti fino al 65%, senza l’obbligo di passare le tue utenze luce e gas.

Con Metamer sopralluogo e preventivo sono sempre gratuiti e scegli tu marca e modello di condizionatore e caldaia che preferisci, con la consulenza gratuita di un tecnico installatore convenzionato!

In più, con Metamer con l’acquisto di un secondo condizionatore scegli tu l’extrabonus da associare al tuo pacchetto tra il secondo climatizzatore in omaggio o 300 euro di ulteriore sconto sul prezzo finale!

Compila il form per richiedere senza impegno maggiori informazioni o prenotare telefonicamente un primo sopralluogo gratuito da parte di un tecnico nella tua zona.