Efficienza energetica: come risparmiare in casa, normativa, bonus e incentivi

bonus energia

Negli ultimi 50 anni, il consumo di energia a livello globale è cresciuto in modo considerevole. Un fattore che, unito alla sempre maggiore attenzione nei confronti dell’ambiente, ha determinato lo sviluppo di nuove pratiche, normative e incentivi a livello nazionale e comunitario, per una migliore gestione energetica di immobili ad uso privato, pubblico e industriale. 

In Italia, la normativa in questione è nota come “Direttiva per l’Efficienza Energetica e Sistemi di gestione dell’energia” e fa riferimento al Decreto Legislativo del 30 maggio 2008 n° 115, che comprende le linee guida utili a definire come raggiungere una migliore efficienza energetica degli edifici e il certificato di efficienza energetica degli stessi (APE).

Quest’ultimo documento è oggi necessario anche per attività che riguardano direttamente l’immobile, come l’affitto o la vendita dello stesso, la richiesta di incentivi (come il Bonus 110%, per esempio) e può essere ottenuto solo attraverso la perizia di un tecnico abilitato. 

Bonus ed incentivi per efficentamento energetico 

Se per efficienza energetica è da intendere principalmente il concetto alla base di una migliore gestione di consumi ed emissioni, per efficientamento energetico si intendono, invece, tutti gli interventi specifici utili a raggiungere questo scopo. Interventi, grazie ai quali è possibile ottenere una più alta classificazione energetica dell’immobile, incrementandone il valore commerciale e riducendo sprechi ed emissioni inutili e dannose per l’ambiente.

Per farlo, è possibile beneficiare di numerosi incentivi, sgravi fiscali e bonus per efficientamento energetico, come per esempio:

Bonus infissi

che prevede sgravi fiscali o sconti in fattura per l’installazione di infissi a taglio termico, più performanti in termini di isolamento termico e, quindi, con minore dispersione climatica. 

Eco Bonus o Bonus Caldaie

Offre la possibilità di sostituire o installare da zero la caldaia con dispositivi di nuova generazione, in grado di garantire prestazioni più elevate (minori consumi, massima resa).

Bonus 110% o Superbonus

Prevede incentivi per interventi finalizzati al miglioramento di, almeno, due classi energetiche dell’edificio, attraverso l’installazione di sistemi di climatizzazione di nuova generazione, realizzazione di cappotto esterno, sostituzione infissi e simili. Ecco una guida completa al Superbonus

Bonus Elettrodomestici

incentivi sull’acquisto di elettrodomestici di classe alta, per migliorare consumi ed emissioni dei dispositivi grazie al loro rinnovo. Da due anni a questa parte è possibile beneficiare di questo bonus senza obbligo di effettuare lavori di ristrutturazione entro l’anno

Risparmiare energia in casa grazie all’efficentamento energetico 

Bonus e incentivi per l’efficientamento energetico come quelli appena descritti, oltre ad influire positivamente sul numero di emissioni in ambiente, offrono vantaggi notevoli anche in termini di consumi, per un maggiore risparmio in bolletta.

Ma a quanto corrisponde effettivamente il risparmio in bolletta tra una classe energetica e l’altra? Per calcolarlo in modo preciso bisogna, ovviamente, tener conto del numero e del tipo di elettrodomestici utilizzati, insieme a tutte le altre variabili che contribuiscono a definire la classe energetica (APE) dell’intero immobile. 

Tuttavia, è possibile farsi un’idea in tal senso interpretando gli innumerevoli studi condotti da associazioni di categoria, enti e comparatori di settore, che concordano nello stimare un risparmio generale da una classe energetica all’altra quantificato dai 30 agli 80€ annui, in base al numero di elettrodomestici e interventi (cappotto termico, sostituzione caldaia, sistemi di climatizzazione) sui quali si sceglie di intervenire. 

Una valutazione che può tradursi in un risparmio di diverse centinaia di euro l’anno in bolletta: sicuramente da non sottovalutare!  

“Dimmi quanto consumi e ti dirò chi sei”

Parafrasando la celebre massima del pensatore francese Jean Anthelme Brillat-Savarin, “Dimmi cosa mangi e ti dirò chi sei”, è possibile riflettere su come (e quanto) i nostri consumi rappresentino anche la nostra visione del mondo.

L’insieme di pratiche virtuose alla base di un più alto efficientamento energetico, oltre a garantire un maggiore risparmio nell’immediato, costituisce un metro di giudizio sulla nostra impronta ecologica, ovvero l’impatto ambientale che le nostre azioni quotidiane sono in grado di generare.

Migliorare questa impronta è un impegno per ognuno/a di noi!

Per questo, come professionisti del settore energetico impegnati nella fornitura di energia ad uso domestico e commerciale, abbiamo scelto di investire in energia 100% green proveniente da fonti rinnovabili certificate e di farlo per tutte le nostre offerte gas e luce, senza costi aggiuntivi!

Un modo per incentivare la scelta di energia pulita, insieme a tutti gli altri vantaggi riservati ai nostri clienti:

  • attivazione veloce della fornitura senza deposito cauzionale;
  • un’app e uno sportello online per gestire i consumi anche da remoto;
  • un servizio clienti efficiente e gestito in Italia, disponibile tramite numero verde gratuito e anche via WhatsApp.

Scopri la rivoluzione di www.metamer.it: il fornitore di energia amico dell’ambiente e della tua bolletta! Richiedi maggiori informazioni sulle nostre offerte compilando il form di contatto qui in basso!

Offerta Caldaia: sostituzione Caldaia, incentivi, sconto in bolletta

bonus caldaia

L’introduzione del bonus caldaie nella nuova Legge di Bilancio ha rappresentato una grande occasione per moltissime famiglie italiane. Tra le più efficaci soluzioni per risparmiare sul riscaldamento domestico (specie in questo periodo di aumenti), la caldaia riveste un ruolo di primaria importanza. Non solo in termini di efficienza energetica.

Caldaie di ultima generazione, infatti, significano anche maggiore sicurezza, bollette più basse (quindi maggiore convenienza) e un minore quantità di emissioni di Co2 in ambiente. In questo, il bonus caldaie offre un’opportunità da cogliere al volo: sostituire (o installare da zero) la propria caldaia, con un notevole sconto sul prezzo finale, e altri incentivi. Vediamo come. 

Bonus caldaia: come funziona, come richiederlo e come beneficiare dello sconto 

Il bonus caldaie offre la possibilità di beneficiare di uno sconto fino al 50% sul costo di installazione di una nuova caldaia da zero (cioè se non si possiede già una caldaia, per esempio nel caso di una nuova abitazione) o fino al 65% in caso di sostituzione di una vecchia caldaia.

Lo sconto può essere acquisito in due modi:

  • direttamente
    ossia portando la spesa in detrazione e recuperando l’importo ammissibile nell’arco di dieci anni sulle proprie dichiarazioni dei redditi;
  • tramite cessione del credito
    ovvero, l’azienda alla quale si sceglie di affidarsi per l’installazione assume il credito di imposta del cliente, applicando a quest’ultimo lo sconto in base alle proprie condizioni (percentuale, modalità e tempistiche di rimborso, altro), con tempistiche inferiori ai dieci anni.
  • con sconto in fattura 
    il fornitore o l’installatore applicano uno sconto diretto al cliente sull’acquisto della caldaia, con modalità e condizioni proprie.

Offerte cambio caldaia con fornitore di energia

Come forse avrai notato, molti fornitori di energia in questi mesi stanno proponendo offerte più o meno vantaggiose, rivolte proprio a chi desidera sostituire o installare la propria caldaia. Offerte che prevedono in molti casi:

  • la possibilità di avere la nuova caldaia con o senza l’attivazione di una nuova fornitura;
  • possibilità di beneficiare di uno sconto dal 50% al 65% sul prezzo del dispositivo, nelle formule previste dalle linee guida del bonus (cessione del credito o sconto in fattura);
  • la libera scelta tra più marchi o modelli di caldaie, o l’obbligo di installare quella promossa dal fornitore;
  • primo sopralluogo e smaltimento gratuito del vecchio dispositivo;
  • possibilità di beneficiare (o meno) di omaggi o extra bonus, compresi nel pacchetto.

Tutti questi aspetti contribuiscono a dirci se l’offerta proposta dal fornitore di energia per la sostituzione caldaia è più o meno vantaggiose rispetto alle altre. Al netto di tutto, però, resta evidente come affidarsi al proprio (o ad un altro) fornitore di energia per beneficare richiedere sostituzione o installazione della caldaia attraverso il bonus rappresenti una soluzione più pratica e veloce, rispetto alla compilazione autonoma della domanda, con relativo disbrigo di pratiche. 

Quali aspetti valutare prima di cambiare caldaia

Cambiare la propria caldaia con il bonus significa avere l’occasione di migliorare la qualità del proprio dispositivo e, con esso, consumi ed emissioni. Se stai cercando informazioni in merito alle diverse tipologie di caldaie e alla differenze tra caldaie tradizionali, a pompa di calore o condensazione, puoi leggere tutto in dettaglio in questo articolo.

Sicuramente, uno degli aspetti principali da valutare è individuare la caldaia più in linea (per tipologia, potenza e classe energetica) alla propria abitazione. Per questo, aderire ad un’offerta di fornitori di energia che prevedano l’installazione di una sola marca o modello di caldaia non rappresenta, spesso, una soluzione ideale per tutti. 

L’ideale sarebbe selezionare un’offerta che consenta di avere un primo sopralluogo gratuito e senza impegno da parte di un installatore, in grado di individuare la caldaia più adatta al cliente, da acquistare tramite lo sconto.

Se desideri sostituire la tua caldaia, scopri i vantaggi offerti da Metamer!

Metamer è il fornitore di energia che ti permette di sostituire o installare una nuova caldaia con tutti i vantaggi offerti dal bonus:

  • sconto del 65% per sostituzione di una vecchia caldaia, e 50% per installazione di una ex novo;
  • applicazione dello sconto direttamente in fattura in modo veloce, pratico e senza attendere i dieci anni previsti dal bonus;
  • sopralluogo e smaltimento del vecchio dispositivo gratuiti ad opera di tecnici specializzati;
  • nessun obbligo di passare le tue utenze luce e gas a Metamer: sostituisci solo la tua caldaia con lo sconto previsto dal bonus!;
  • un ulteriore extra bonus di 300€ sulla manutenzione in caso di passaggio a Metamer Luce e Gas.

Il tutto a fronte di un preventivo gratuito, senza impegno o spese impreviste per l’intero lavoro!

Richiedi oggi di essere ricontattato/a da un nostro consulente per prenotare il sopralluogo o richiedere maggiori informazioni sulla nostra offerta caldaia!