Cosa conviene di più tra bombola e metano?

Meglio gpl o metano

Linea metano o bombola: quale conviene di più per riscaldare casa? Un’analisi con opinioni a confronto.


Il riscaldamento domestico è tra le voci di spesa più influenti in bolletta. Per questo, ottimizzare i consumi adattandoli alle esigenze della propria abitazione rappresenta un particolare molto importante.

Nei precedenti articoli abbiamo già illustrato come individuare il miglior sistema di riscaldamento per ogni casa e di quali accorgimenti prendere prima di riaccendere i termosifoni per far fronte alla stagione fredda.

Ridurre gli sprechi e la dispersione di energia è sicuramente al primo problema da affrontare. In particolare, sono in molti a chiedersi se sia più conveniente allacciare la propria abitazione alla linea metano o installare una bombola GPL in giardino per l’approvvigionamento di gas. Proviamo a rispondere confrontando opinioni e costi di queste due alternative.

Meglio GPL o metano? Una premessa necessaria

Iniziamo innanzitutto col capire le differenze tra GPL e metano.

Il GPL è un gas ottenuto dalla miscela di idrocarburi (per lo più propano e butano) e non ha una rete di distribuzione per le abitazioni. Viene venduto in bombole da 15 o 25 kg o stoccato in serbatoi di grosse dimensioni.

Il metano, invece, è il gas naturale comunemente utilizzato per cucinare e riscaldare casa. In natura, questo gas è inodore. Il suo inconfondibile miasma è aggiunto chimicamente prima di essere immesso nella linea di distribuzione per ragioni di sicurezza. In questo modo, una possibile dispersione nell’ambiente può essere immediatamente rilevata.

Dal punto di vista della resa di calore, i due gas sono pressoché equivalenti. Diversamente, sotto il profilo ecologico, il metano può considerarsi più “green, non essendo caratterizzato dalla presenza di particolato come, seppur in quantità minima, il GPL.

Confrontare il prezzo di GPL e metano risulta spesso difficile in quanto quello del GPL è espresso in litri (o kg, nelle bombole di piccole dimensioni), mentre il metano si misura in metri cubi. Tuttavia, è noto come, a parità di prestazioni e consumi, il metano abbia un prezzo inferiore rispetto al GPL.

Pro, contro e opinioni su metano o GPL per riscaldare casa

Come detto, il metano ha un prezzo di mercato inferiore a quello del GPL, ma non solo. La sua convenienza rispetto a quest’ultimo sta anche in una più agevole gestione dei consumi. Una volta effettuato l’allaccio della propria abitazione alla linea metano non esiste praticamente ulteriore operazione o preoccupazione.

Contrariamente, per lo stoccaggio del GPL è necessario un serbatoio (volgarmente detto “bombolone”) di grandi dimensioni. La capienza del bombolone ad uso domestico si aggira solitamente sui 1.000 litri, ma può arrivare anche a 15.000, a seconda delle esigenze. Il posizionamento deve necessariamente essere effettuato all’aperto, ad una distanza di sicurezza dalle abitazioni e può prevedere uno scavo.

Il costo di serbatoio GPL ad uso domestico varia a seconda dell’installatore, che può venderlo, cederlo in affitto o in comodato d’uso al proprietario dell’abitazione, a fronte della sottoscrizione di un contratto di fornitura in esclusiva.

Ma attenzione: leggere sempre bene le clausole! Non di rado può capitare che includano costi salati per il ritiro del serbatoio, qualora l’utente decida di passare alla linea metano, o prezzi maggiorati della materia prima vincolati dall’obbligo di rifornirsi dall’installatore.

Inoltre, il serbatoio GPL necessita obbligatoriamente di revisione ogni 10 anni per garantirne integrità e sicurezza, e del posizionamento per legge di estintori (periodicamente certificati) nelle vicinanze in caso di pericolo.

Al netto delle condizioni, quindi, la linea metano risulta sicuramente più conveniente in termini di costo della materia prima, allaccio alla linea e gestione della fornitura.

E se la zona non è servita dalla linea metano?

In questo caso, la scelta del GPL è obbligata, ma recentemente la rete di distribuzione nazionale metano è stata estesa anche in zone fino ad oggi non servite. Se la tua abitazione rientra tra queste aree puoi chiedere da subito l’allaccio alla linea metano ad un prezzo d’occasione con i nuovi sconti metanizzazione che alcuni distributori di zona stanno promozionando, come quelli disponibili in Abruzzo e Molise!

Se hai bisogno di informazioni, scrivici compilando il form che segue!

Bombola o linea metano: quale conviene di più per riscaldare casa?

Meglio gpl o metano

Linea metano o bombola: quale conviene di più per riscaldare casa? Un’analisi con opinioni a confronto.


Il riscaldamento domestico è tra le voci di spesa più influenti in bolletta. Per questo, ottimizzare i consumi adattandoli alle esigenze della propria abitazione rappresenta un particolare molto importante.

Nei precedenti articoli abbiamo già illustrato come individuare il miglior sistema di riscaldamento per ogni casa e di quali accorgimenti prendere prima di riaccendere i termosifoni per far fronte alla stagione fredda.

Ridurre gli sprechi e la dispersione di energia è sicuramente al primo problema da affrontare. In particolare, sono in molti a chiedersi se sia più conveniente allacciare la propria abitazione alla linea metano o installare una bombola GPL in giardino per l’approvvigionamento di gas. Proviamo a rispondere confrontando opinioni e costi di queste due alternative.

Meglio GPL o metano? Una premessa necessaria

Iniziamo innanzitutto col capire le differenze tra GPL e metano.

Il GPL è un gas ottenuto dalla miscela di idrocarburi (per lo più propano e butano) e non ha una rete di distribuzione per le abitazioni. Viene venduto in bombole da 15 o 25 kg o stoccato in serbatoi di grosse dimensioni.

Il metano, invece, è il gas naturale comunemente utilizzato per cucinare e riscaldare casa. In natura, questo gas è inodore. Il suo inconfondibile miasma è aggiunto chimicamente prima di essere immesso nella linea di distribuzione per ragioni di sicurezza. In questo modo, una possibile dispersione nell’ambiente può essere immediatamente rilevata.

Dal punto di vista della resa di calore, i due gas sono pressoché equivalenti. Diversamente, sotto il profilo ecologico, il metano può considerarsi più “green, non essendo caratterizzato dalla presenza di particolato come, seppur in quantità minima, il GPL.

Confrontare il prezzo di GPL e metano risulta spesso difficile in quanto quello del GPL è espresso in litri (o kg, nelle bombole di piccole dimensioni), mentre il metano si misura in metri cubi. Tuttavia, è noto come, a parità di prestazioni e consumi, il metano abbia un prezzo inferiore rispetto al GPL.

Pro, contro e opinioni su metano o GPL per riscaldare casa

Come detto, il metano ha un prezzo di mercato inferiore a quello del GPL, ma non solo. La sua convenienza rispetto a quest’ultimo sta anche in una più agevole gestione dei consumi. Una volta effettuato l’allaccio della propria abitazione alla linea metano non esiste praticamente ulteriore operazione o preoccupazione.

Contrariamente, per lo stoccaggio del GPL è necessario un serbatoio (volgarmente detto “bombolone”) di grandi dimensioni. La capienza del bombolone ad uso domestico si aggira solitamente sui 1.000 litri, ma può arrivare anche a 15.000, a seconda delle esigenze. Il posizionamento deve necessariamente essere effettuato all’aperto, ad una distanza di sicurezza dalle abitazioni e può prevedere uno scavo.

Il costo di serbatoio GPL ad uso domestico varia a seconda dell’installatore, che può venderlo, cederlo in affitto o in comodato d’uso al proprietario dell’abitazione, a fronte della sottoscrizione di un contratto di fornitura in esclusiva.

Ma attenzione: leggere sempre bene le clausole! Non di rado può capitare che includano costi salati per il ritiro del serbatoio, qualora l’utente decida di passare alla linea metano, o prezzi maggiorati della materia prima vincolati dall’obbligo di rifornirsi dall’installatore.

Inoltre, il serbatoio GPL necessita obbligatoriamente di revisione ogni 10 anni per garantirne integrità e sicurezza, e del posizionamento per legge di estintori (periodicamente certificati) nelle vicinanze in caso di pericolo.

Al netto delle condizioni, quindi, la linea metano risulta sicuramente più conveniente in termini di costo della materia prima, allaccio alla linea e gestione della fornitura.

E se la zona non è servita dalla linea metano?

In questo caso, la scelta del GPL è obbligata, ma recentemente la rete di distribuzione nazionale metano è stata estesa anche in zone fino ad oggi non servite. Se la tua abitazione rientra tra queste aree puoi chiedere da subito l’allaccio alla linea metano ad un prezzo d’occasione con i nuovi sconti metanizzazione che alcuni distributori di zona stanno promozionando, come quelli disponibili in Abruzzo e Molise!

Se hai bisogno di informazioni, scrivici compilando il form che segue!