“Hai chiuso il gas?”: 5 consigli per risparmiare energia quando sei in vacanza

consumi vacanza

Idee, buone abitudini e consigli per risparmiare energia quando sei in vacanza.


Sarà un’estate strana o, per meglio dire, diversa. Gli effetti dell’emergenza appena trascorsa fanno ancora sentire la loro eco e quest’anno per molti italiani le ferie saranno, purtroppo, nulle o ridotte e quasi certamente in patria.

Poco male, quando si ha l’occasione di visitare luoghi fantastici e incontaminati, come quelli già raccontati su questo blog. Specie in Abruzzo e Molise, dove sono presenti i nostri sportelli, due regioni ricche di storia e natura, dove riscoprire tutto il fascino di borghi autentici e della cucina tradizionale.

Staccare la spina è importante, in senso metaforico ma anche letterale. Prima di partire, anche per un piccolo viaggio, è necessario prendere qualche accorgimento per evitare di sprecare energia mentre non siamo in casa, garantire maggiore sicurezza, ridurre l’impatto ambientale e, soprattutto, “alleggerire” la bolletta. Ecco qualche consiglio utile.

Chiudere il gas

Un classico che ricorda molto il “Furio” interpretato da Carlo Verdone nel divertentissimo “Bianco, Rosso e Verdone” che, prima di partire, tormenta la povera Magda per assicurarsi di aver preso ogni accorgimento.

Chiudere il gas è davvero importante, non solo in termini di risparmio, ma anche di sicurezza. Chiudere la valvola principale dell’impianto, ma anche bombole per stufe e cucine a gas, qualora siano presenti rappresenta un accorgimento fondamentale (a proposito: hai ancora la bombola e vuoi passare alla linea metano? Allora leggi qui).

Perdite o sbalzi di sistema non costituiscono solo un inutile dispendio da calcolare in bolletta, ma anche un pericolo per la tua abitazione e quelle dei tuoi vicini. Partire più tranquillo rispettando questa buona pratica è, quindi, molto importante.

Chiudere il contatore dell’acqua

Un rubinetto che perde spreca migliaia di litri d’acqua l’anno, al ritmo anche di 90 gocce al minuto. Il tutto con ovvie ripercussioni sui tuoi consumi. Chiudere il contatore dell’acqua prima di partire previene la possibilità di dispersione mentre la casa è vuota. Basta una guarnizione difettosa o un sanitario eccessivamente attaccato dal calcare perché questo possa verificarsi.

Una volta chiuso il contatore, ricorda di svuotare tutti i rubinetti dell’acqua residua nell’impianto, per evitare ristagni.

Spegnere gli elettrodomestici

Non basta lasciarli in stand by. Come spiegato in un precedente articolo un elettrodomestico in stand by, cioè con il classico “puntino rosso” acceso, arriva a consumare anche 80 euro l’anno. Disattiva il contatore e stacca la spina di TV, forno elettrico, tostapane, robot da cucina, lavatrice, lavastoviglie e qualsiasi altro dispositivo presente in casa. Un modo per tutelare i tuoi elettrodomestici anche contro il rischio di fulmini mentre non ci sei.

E il frigorifero?

Ideale sarebbe spegnere anche quello, insieme a eventuali congelatori a pozzetto o esterni. Un’ottima occasione anche per sbrinarlo e provvedere alla sua manutenzione.

Se, però, la partenza è “Last Minute” potresti avere problemi con gli alimenti rimasti al suo interno. Solitamente basta una buona borsa frigo e un po’ di impegno per unire l’utile al dilettevole: svuotare il frigo e partire con la giusta…carica!

Insalate di riso, panini con cotoletta o frittata, insalate fresche e frutta sono tutte idee da portare in viaggio, per risparmiare anche qualcosa prima delle consuete cene al ristorante. Se non riesci ad organizzarti per tempo esistono moltissimi siti e applicazioni per evitare di sprecare il cibo. Puoi inserire un annuncio illustrando cos’hai a disposizione e donare alimenti che altrimenti si rovinerebbero ad altre persone del quartiere o ai più bisognosi.

Altri consigli utili per risparmiare energia prima di andare in vacanza

Non serve di certo ricordarti di organizzarti con amici o vicini per annaffiare le piante mentre sei via, ma forse possiamo darti un motivo in più per farlo: le piante sono un ottimo termoregolare. Il loro benessere è in grado di incidere sulla temperatura in casa fino anche a 5 gradi (nel caso di più piante sistemate nella stessa stanza). Per questo è molto importante averne cura.

Inoltre, in molti prima di partire preferiscono abbassare le serrande, lasciando la finestra aperta. Una pratica funzionale a garantire maggiore circolazione dell’aria e refrigerio notturno, ma poco indicato in termini di sicurezza (per un ladro basterà alzare la tapparella o forzare lo scuro per entrare) né in termini di climatizzazione, se la casa è dotata di infissi a taglio termico. Meglio chiuderle, quindi, e chiedere magari di aprirle a chi verrà ad innaffiare le piantine o a mettere da mangiare al gatto.

Se cerchi più energia per i tuoi consumi scopri le offerte Metamer Energia! Tariffe luce e gas dal prezzo componente bloccato per uno o due anni, con tanti comodi vantaggi per te:

  • un’app e uno sportello online per gestire la tua utenza, pagare le bollette senza file all’ufficio postale e mantenere un archivio in modo pratico, veloce e sicuro, senza spreco di carta;
  • un servizio clienti gratuito e gestito in Italia, anche tramite WhatsApp;
  • sportelli fisici vicini con personale sempre pronto ad accoglierti e ad aiutarti.

Scopri Met@Web di Metamer: l’offerta Luce e Gas per casa e ufficio attivabile online in pochi click.

Siamo pronti ad offrirti di più: confronta le nostre offerte per casa e ufficio con la tua attuale tariffa energia. Compila senza impegno il form qui in basso per richiedere maggiori informazioni ai nostri consulenti.

“Hai chiuso il gas?”: 5 consigli per risparmiare energia quando sei in vacanza

consumi vacanza

Idee, buone abitudini e consigli per risparmiare energia quando sei in vacanza.


Sarà un’estate strana o, per meglio dire, diversa. Gli effetti dell’emergenza appena trascorsa fanno ancora sentire la loro eco e quest’anno per molti italiani le ferie saranno, purtroppo, nulle o ridotte e quasi certamente in patria.

Poco male, quando si ha l’occasione di visitare luoghi fantastici e incontaminati, come quelli già raccontati su questo blog. Specie in Abruzzo e Molise, dove sono presenti i nostri sportelli, due regioni ricche di storia e natura, dove riscoprire tutto il fascino di borghi autentici e della cucina tradizionale.

Staccare la spina è importante, in senso metaforico ma anche letterale. Prima di partire, anche per un piccolo viaggio, è necessario prendere qualche accorgimento per evitare di sprecare energia mentre non siamo in casa, garantire maggiore sicurezza, ridurre l’impatto ambientale e, soprattutto, “alleggerire” la bolletta. Ecco qualche consiglio utile.

Chiudere il gas

Un classico che ricorda molto il “Furio” interpretato da Carlo Verdone nel divertentissimo “Bianco, Rosso e Verdone” che, prima di partire, tormenta la povera Magda per assicurarsi di aver preso ogni accorgimento.

Chiudere il gas è davvero importante, non solo in termini di risparmio, ma anche di sicurezza. Chiudere la valvola principale dell’impianto, ma anche bombole per stufe e cucine a gas, qualora siano presenti rappresenta un accorgimento fondamentale (a proposito: hai ancora la bombola e vuoi passare alla linea metano? Allora leggi qui).

Perdite o sbalzi di sistema non costituiscono solo un inutile dispendio da calcolare in bolletta, ma anche un pericolo per la tua abitazione e quelle dei tuoi vicini. Partire più tranquillo rispettando questa buona pratica è, quindi, molto importante.

Chiudere il contatore dell’acqua

Un rubinetto che perde spreca migliaia di litri d’acqua l’anno, al ritmo anche di 90 gocce al minuto. Il tutto con ovvie ripercussioni sui tuoi consumi. Chiudere il contatore dell’acqua prima di partire previene la possibilità di dispersione mentre la casa è vuota. Basta una guarnizione difettosa o un sanitario eccessivamente attaccato dal calcare perché questo possa verificarsi.

Una volta chiuso il contatore, ricorda di svuotare tutti i rubinetti dell’acqua residua nell’impianto, per evitare ristagni.

Spegnere gli elettrodomestici

Non basta lasciarli in stand by. Come spiegato in un precedente articolo un elettrodomestico in stand by, cioè con il classico “puntino rosso” acceso, arriva a consumare anche 80 euro l’anno. Disattiva il contatore e stacca la spina di TV, forno elettrico, tostapane, robot da cucina, lavatrice, lavastoviglie e qualsiasi altro dispositivo presente in casa. Un modo per tutelare i tuoi elettrodomestici anche contro il rischio di fulmini mentre non ci sei.

E il frigorifero?

Ideale sarebbe spegnere anche quello, insieme a eventuali congelatori a pozzetto o esterni. Un’ottima occasione anche per sbrinarlo e provvedere alla sua manutenzione.

Se, però, la partenza è “Last Minute” potresti avere problemi con gli alimenti rimasti al suo interno. Solitamente basta una buona borsa frigo e un po’ di impegno per unire l’utile al dilettevole: svuotare il frigo e partire con la giusta…carica!

Insalate di riso, panini con cotoletta o frittata, insalate fresche e frutta sono tutte idee da portare in viaggio, per risparmiare anche qualcosa prima delle consuete cene al ristorante. Se non riesci ad organizzarti per tempo esistono moltissimi siti e applicazioni per evitare di sprecare il cibo. Puoi inserire un annuncio illustrando cos’hai a disposizione e donare alimenti che altrimenti si rovinerebbero ad altre persone del quartiere o ai più bisognosi.

Altri consigli utili per risparmiare energia prima di andare in vacanza

Non serve di certo ricordarti di organizzarti con amici o vicini per annaffiare le piante mentre sei via, ma forse possiamo darti un motivo in più per farlo: le piante sono un ottimo termoregolare. Il loro benessere è in grado di incidere sulla temperatura in casa fino anche a 5 gradi (nel caso di più piante sistemate nella stessa stanza). Per questo è molto importante averne cura.

Inoltre, in molti prima di partire preferiscono abbassare le serrande, lasciando la finestra aperta. Una pratica funzionale a garantire maggiore circolazione dell’aria e refrigerio notturno, ma poco indicato in termini di sicurezza (per un ladro basterà alzare la tapparella o forzare lo scuro per entrare) né in termini di climatizzazione, se la casa è dotata di infissi a taglio termico. Meglio chiuderle, quindi, e chiedere magari di aprirle a chi verrà ad innaffiare le piantine o a mettere da mangiare al gatto.

Se cerchi più energia per i tuoi consumi scopri le offerte Metamer Energia! Tariffe luce e gas dal prezzo componente bloccato per uno o due anni, con tanti comodi vantaggi per te:

  • un’app e uno sportello online per gestire la tua utenza, pagare le bollette senza file all’ufficio postale e mantenere un archivio in modo pratico, veloce e sicuro, senza spreco di carta;
  • un servizio clienti gratuito e gestito in Italia, anche tramite WhatsApp;
  • sportelli fisici vicini con personale sempre pronto ad accoglierti e ad aiutarti.

E se passi a Metamer oggi ricevi subito una gift card fino a 60€ da spendere in tutti i punti vendita Conad di Abruzzo e Molise. Scopri di più a questo link.

Siamo pronti ad offrirti di più: confronta le nostre offerte per casa e ufficio con la tua attuale tariffa energia. Compila senza impegno il form qui in basso per richiedere maggiori informazioni ai nostri consulenti.