Il gestore di energia più conveniente non è solo quello più economico

Scegliere il gestore di energia più conveniente è un’operazione delicata. Occorre impegno, un po’ di pazienza e, soprattutto, giudizio. Questo perché l’offerta “più conveniente”, non significa esclusivamente “meno cara”, e spesso se una tariffa è troppo economica un motivo c’è.

Vediamo allora come valutare insieme l’offerta energetica più conveniente per i tuoi consumi.

Partiamo da un esempio pratico: devi scegliere un nuovo gestore di energia e sei naturalmente orientato verso quello più conveniente in termini di prezzo. La prima cosa che starai facendo sarà quasi certamente cercare su internet informazioni in merito.

Ti imbatterai a questo punto nei comparatori di prezzo.

Ne esistono molteplici online, reclamizzati anche in TV. Inserisci una stima del tuo consumo di Luce o Gas annuo, qualche dato sulla tua attuale fornitura e il gioco è fatto: ecco qui il gestore di energia più conveniente!

Ma sei proprio sicuro che lo sia? Dovresti chiederti a questo punto come funzionano i comparatori online e perché le varie compagnie hanno prezzi dell’energia così differenti tra loro.

Vediamo allora questi aspetti un po’ più in dettaglio.

Come scegliere il gestore più conveniente: i comparatori di prezzo

Il mercato dell’energia non è dissimile da qualunque altro mercato. Esiste un prodotto, una domanda e un’offerta.

Come ti abbiamo già spiegato il prezzo dell’energia non dipende esclusivamente dai gestori, ma viene stabilito sulla base dell’andamento di mercato monitorato dall’Autorità per l’Energia.

Naturalmente, non è interesse di nessun gestore speculare sul prezzo del suo prodotto alzandolo a dismisura. Così facendo, infatti, non sarebbe competitivo nei confronti della concorrenza. Una concorrenza resa oggi altissima dal passaggio obbligatorio al mercato libero (posticipato al 2020), che ha di fatto istituito una “guerra” all’offerta più conveniente.

C’è però modo e modo di offrire il proprio prezzo ed è pratica purtroppo abbastanza diffusa tra molti gestori farlo in maniera poco chiara, nascondendo per esempio alcuni costi obbligatori, che una volta stipulato il contratto ricadranno inevitabilmente sul cliente.

Tra questi troviamo, per esempio, il costo componente. Per farti un esempio pratico, è come se decidessi di comprare un paio di scarpe online, e trovassi quello che ti piace su due diversi siti. Sul primo, il prezzo delle scarpe è lievemente inferiore che sul secondo. Naturalmente, a parità di prodotto, sarai orientato su quello più economico.

In fase di acquisto, però, ti rendi conto che il primo prezzo è più conveniente solo perché esente IVA e che una volta acquistato verrà a costarti quanto il secondo, che invece dichiarava il prezzo già ivato.

Molti comparatori online funzionano in questo modo. Il prezzo dell’energia viene inserito senza addizionali di costo componente o deposito cauzionale, apprendo in questo modo più vantaggioso. Va da sé, quindi, che non sempre l’offerta in apparenza più vantaggiosa lo sia davvero, ma nel stipulare un contratto per la fornitura di energia potresti accorgerti di questo aspetto solo quando è ormai troppo tardi.

Pertanto, presta attenzione e valuta sempre il prezzo “finito” dell’offerta, cioè senza ulteriori ricarichi.

Offerta energetica più conveniente: oltre il prezzo c'è di più!

Hai scelto una nuova offerta dal prezzo soddisfacente (e soprattutto chiaro!) e in linea con i tuoi consumi. I primi mesi vanno bene, ma dopo un po’ ti accorgi che qualcosa potrebbe andare meglio.

Il tuo nuovo gestore di energia non ha un’applicazione o sportello online dove poter monitorare i tuoi consumi in maniera precisa. In caso di conguagli o addebiti sospetti sei quindi costretto a chiamare il servizio clienti perdendo diverse ore al telefono. Finalmente vieni messo in linea con l’operatore, che però non parla bene italiano e ha qualche difficoltà a capire cosa stai cercando di dirgli.

Inoltre, è davvero una seccatura dover scendere sotto casa ogni mese per pagare due diverse bollette, che non arrivano mai nello stesso momento, quindi le uscite si moltiplicano sottraendo tempo prezioso ad attività più piacevoli. Senza tener conto che, talvolta, la bolletta si perde o semplicemente non arriva e lì i problemi si moltiplicano.

Fermo, respira profondamente. Vale la pena sobbarcarsi tutto questo scegliendo un gestore poco professionale, per risparmiare pochi euro l’anno?

Noi di Metamer crediamo di no, per questo abbiamo scelto di investire in un servizio più efficiente per la nostra clientela, con contratti sempre chiari e trasparenti, e una bolletta 2.0 più semplice e chiara per tutti.

Se cerchi un gestore di energia più conveniente, cerchi Metamer!

Metamer è il gestore di energia che fornisce luce e gas naturale a clienti residenziali, attività e industrie. Presenti in Abruzzo e Molise, operiamo su tutto il territorio nazionale, offrendo sempre la soluzione più ottimale per ogni categoria di cliente.

Contratti chiari, con costi componenti inclusi nel prezzo e bloccati per 1 o 2 anninessun deposito cauzionale e una serie di servizi mirati a migliorare l’esperienza del cliente.

Scopri le nostre offerte dedicate ai consumi domestici e tutti i servizi integrativi previsti da un normale contratto Metamer!